Overblog Segui questo blog
Administration Create my blog

Post con #nosugar

Biscotti vegani senza zucchero seconda versione

Anni fa abbiamo rubato una ricetta a cardamomo&co, quella dei biscotti vegani alle nocciole.

Noi avevamo tolto anche lo zucchero e trovate la nostra versione QUI.

Vi dobbiamo dire che è una delle ricette piú cliccate del blog, sarà che è veramente difficile trovare in rete ricette senza zucchero, vegane e glutenfree in un colpo solo.

Questi biscotti sono facili e veloci e a noi piacciono tanto (sono finiti in un mezzo pomeriggio).

Però ognuno ha i suoi gusti e questi biscotti rientrano nella categoria "gusto adulto": difficilemente potrebbero interessare dei bambini o anche qualche amante dei biscotti al burro carichi di zucchero.

Se, invece, avete voglia di uno sfizio dolce, che vi lasci anche la coscienza pulita, che non vi faccia venire l´ansia da "oh caXXX la prova costume è vicina", beh allora questi sono fatti per voi.

 

Ingredienti*

100 g mela (già pulita) grattug. (maglia larga)

50 g farina di grano saraceno

50 g maizena

50 g farina di mandorle (un po´grezza o mandorle grattate)

6 g di olio 

10 g di acqua calda (ma se c´e bisogno aggiungete un pochino)

Biscotti vegani senza zucchero seconda versione

Procedimento

Mettere tutto in una ciotola e impastare velocemente.Il risultato è un composto appiccicoso.

Fare delle palline, schiacciarle fr le mani e infornarle a circa 180 per 10 minuti. 

Poi spegnere, girarli e lasciarli altri 5/10 minuti.

Con queste quantità si riempie una teglia.

Se ne volete di piú raddoppiate.

Consiglio: non essendoci zuccheri,  parte quello naturale della mela provate prima con queste piccola dose e se vi piacciono allora lanciatevi!
Se li volete un pochino piú dolci provare la versione con la spremuta di arancia QUI

Biscotti vegani senza zucchero seconda versione

Con questa ricetta partecipiamo anche al#GFFD il 100%glutenfreefriday!

* "Tutti gli ingredienti per essere consumati tranquillamente dai celiaci devono avere il simbolo della spiga barrata, oppure essere presenti nel prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia, o nell'elenco dei prodotti dietoterapici erogabili, o riportare la scritta SENZA GLUTINE sulla confezione."

Applepie al cacao senza lattosio e senza zucchero

Avete mai letto Topolino da piccoli?
Noi ne eravamo dipendenti, aspettavamo con ansia il fine settimana per poterci affondare il naso.
Se lo avete letto sarà impressa nella vostra memoria l'applepie, la mitica torta di mele che preparava nonna Papera.
Beh questa torta per la forma ce la ricorda tantissimo, solo che l'abbiamo scurita aggiungendo del cacao nell'impasto.
Vi dobbiamo anche confessare una cosa ...  senza falsa modestia è il nostro esperimento "senza zucchero" meglio riuscito :)
Ad oggi ... confidiamo di riuscire a superarci in futuro :D
(Se state cercando altre idee per una colazione senza lievito e senza zucchero potete anche provare i
Biscotti alla mela gluten free, senza lievito, zucchero e burro e i Biscotti integrali mandorle e zenzero senza zucchero, burro e lievito)
Le foto non sono molto belle, difficile riuscire a immortalarla sia intera che a fette, ma abbiamo deciso di farvela vedere così quando dopo leggerete "la frolla è fragile" capite cosa intendiamo :)

Ingredienti

per la frolla
225 gr farina integrale
25 gr cacao
113 olio evo
23 gr latte di riso
40 gr uova (1 uovo)
scorza di 1 arancia bio
per l'interno
1/2 mela tagliata sottilissima con la mandolina
330 gr di polpa di mela (noi l'abbiamo presa dal bio, ma potreste rifarla a casa frullando una mela cotta)
1 cucchiaino di cannella

Preparazione
Mettere in una ciotola tutti gli ingredienti e impastare velocemente, lasciare riposare per 30 minuti (noi 45, ma 30 possono bastare).
Dopo il riposo dividere l'impasto in 2 parti e stenderle su un foglio di carta forno.
La carta forno è obbligatoria, non dimenticatela perché è un impasto molto delicato e tende un po' a sfaldarsi.
Se usate la carta forno potete semplicemente "cappottare" il vostro foglio di frolla sulla teglietta (precedentemente oliata e infarinata onde evitare che la frolla si attacchi).
Una volta posizionata la frolla (facendola aderire anche lungo il bordo) adagiare le fettine di mela, poi la polpa e poi una bella spolverata di cannella.
Ricoprire con il secondo foglio di frolla (usate sempre la tecnica della carta forno).
Chiudere bene i bordi, praticare un'apertura al centro e infornare a 180 gradi per 25 minuti.

Partecipiamo a "diversamente buoni" il contest di Cucina Tollerante e No Sugar Please
Questo per la sezione dolce :) 
p.s. Vi ricordiamo il nostro birthday giveaway :D

Pollo speziato arancia e curcuma (senza sale!)

Il caso, talvolta, è fortuito.
Se illustri nomi hanno scoperto la forza della gravità grazie a una mela, beh noi molto più modestamente abbiamo scoperto una ricetta senza sale solo grazie alla nostra distrazione.
Eravamo così impegnati nel mandare una mail di fuoco all'amministratore del condominio che ci siamo dimenticati l'ultimo step della ricetta, con buona pace dei sodioaddicted.
Per nostra fortuna di solito non mangiamo molto salato, quindi a noi questa ricetta è piaciuta molto così com'è; certo potete tranquillamente aggiungerlo, ma ci piace sottolineare questa assenza perché speriamo che possa essere utile per chi non ne può fare uso.
Erano giorni che ci frullava in testa un'idea, volevamo qualcosa di molto molto saporito, un po' speziato, ma non troppo esotico. Pensa che ti ripensa è venuto fuori questo pollo.

Ingredienti
3 fettine di petto di pollo (hmm forse erano 400 gr)
spremuta di 1/2 arancia tarocco
1/2 cucchiaino di curcuma
1/2 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
1/2 cucchiaino di salvia e rosmarino freschi tritati
porro q.b.
insalata q.v.n.p. (quanta ve ne piace ^_^)
scorzetta di arancia per decorare e condire (conviene toglierla prima di spremere l'arancia)

Procedimento
Grattugiate lo zenzero, tritare la salvia e il rosmarino, tagliate alcune rondelle di porro (noi parecchie perché ne andiamo pazzi) e mettere tutto in padella iniziando a far soffriggere con un filo di olio.
Aggiungete il vostro 1/2 cucchiaino di curcuma e poi mettere la carne.
A questo punto il gioco è fatto! Una girata e una voltata, giusto il tempo di "sigillare" le fettine, e poi spremete la 1/2 arancia.
Fuoco bassissimo e iniziate a fare altro, ricordatevi di girare ogni tanto.
Eravamo così presi dalla nostra e-mail che non abbiamo controllato bene i tempi, ma sicuramente non meno di 20 minuti.
Servire su un letto di misticanza con scorzette di arancia.
Le scorzette renderanno più intenso il profumo.
A noi è piaciuto tantissimo, tenero, colorato, saporitissimo e ... Sanissimo!
Ci siamo resi conto di non aver messo il sale solo dopo le foto ... A quel punto era troppo tardi.

Dietro le quinte.
Noi l'insalata non l'abbiamo condita: dopo la foto abbiamo rimesso tutto nella padella in cui avevamo cucinato per qualche secondo e così si è insaporita con il fondo della carne.
Il bellissimo impiatto si è perso, ma ne ha guadagnato il sapore.
La prossima volta spegneremo il fuoco, taglieremo il pollo, poi insaporiremo l'insalata nel fondo e poi metteremo tutto ben benino nel piatto. 
Il nostro tester ha arricciato un po' il naso vedendoci smontare tutto e lanciare l'insalatina in padella (già pensava "Mai più a cena da questi pazzi broccoletti che fotografano prima di mangiare), ma anche lui si è subito ricreduto con grandi "hmm hmmm"  :)
E visto che è light, perfino senza sale, partecipiamo alla raccolta di lasciammiacruda:
 

Biscotti alla mela gluten free, senza lievito, zucchero e burro

Il titolo di questo post è lungo, ma volevamo chiarire subito che in questi biscotti c'era veramente poco :)

Qualche giorno fa abbiamo avuto la necessità di preparare un dolce senza lievito e senza zucchero, per noi è stata veramente dura!
Non avevamo una ricetta e la ricerca in rete è stata ostica, finché siamo approdati su cardamomo&co; dove abbiamo trovato i Biscotti vegani alle nocciole e mele

La ricetta di Stefania ci ha subito conquistati!
Le nocciole, la mela e il grano saraceno nelle nostre teste hanno creato sapore, ma non potendo utilizzare lo zucchero abbiamo pensato di intaccare la sua ricetta e sostituirlo con un po' di cannella.
Il risultato ci è piaciuto molto!
Non avevamo dubbi sulla ricetta di partenza, mentre sulle nostre modifiche ... Beh parecchi.

Ingredienti*
80 gr di farina di riso integrale
50 gr di farina di grano saraceno
30 di nocciole
40 gr di zucchero di canna noi cannella q.b.
20 gr di olio di mais noi 20 gr. olio evo
40 gr di acqua calda arancia spremuta
10 gr circa acqua calda
mezza mela
scorza grattugiata di un limone o arancia noi meno, circa di un mezzo limone bio

Procedimento (abbiamo seguito quello di Stefania, ma senza robottino, tutto manibus)

"Lavare, sbucciare e tritare la mela e le nocciole. Mescolare quindi tutti gli ingredienti con un mixer elettrico noi a mano (pochi minuti basteranno), fino ad ottenere un impasto piuttosto morbido. Stendere la frolla spolverizzando il piano con della farina di riso.
Cuocere in forno preriscaldato a 180° per 15 minuti (circa)."

Nonostante le nostre zampacce i biscotti di Stefania ci sono piaciuti :)
Come potrete immaginare non sono dolci come un bel biscottone al burro carico di granella di zucchero ... Maaa il bisogno di dolce comunque è stato appagato!
Le papille si sono distratte fra i vari sapori e quasi quasi non si sono accorte di nulla :)
Ottimi se avete intolleranze o ospiti con intolleranze e, perché no, anche per la merenda supersana dei vostri bimbi.

Qui vi lanciamo anche un appello!

Avete ricette dolci senza LIEVITO-LATTE-ZUCCHERO? Lasciateci il vostro link e aiutateci a rendere felice la mattina di una persona che ama, adora e venera la colazione e che, purtroppo, non potrà mangiare lievito-latte e zucchero per qualche mese.

AGGIORNAMENTO
Ecco altri nostri esperimenti senza zucchero e lievito :)
Biscotti integrali mandorle e zenzero (senza zucchero, burro e lievito)
Applepie al cacao senza lattosio, senza lievito e senza zucchero

"Tutti gli ingredienti per essere consumati tranquillamente dai celiaci devono avere il simbolo della spiga barrata, oppure essere presenti nel prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia, o nell'elenco dei prodotti dietoterapici erogabili, o riportare la scritta SENZA GLUTINE sulla confezione."