Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

La torta Mon Cherì, il riuso che vince

Come avete passato la vostra Pasqua?

Vi siete rimpinzati? Siete stati in giro?

Noi ci siamo goduti un po´di casa, abbiamo fatto il pieno di gusti italiani e riprendiamo l nostra quotidianitá.

La ricetta che proponiamo oggi l´abbiamo fatta tempo fa, ma é ottima per il dopo Pasqua.

Sicuramente avrete ricevuto in regalo tanta, tanta cioccolata e se siete cresciutelli è probabile che vi abbiamo regalato anche dei Mon Cherì.

Un mesetto fa avevamo fatto una cena e gli ospiti, gentili e carini, ci avevano portato una pianta (che qui in Crucchia è un classico intramontabile) e una scatola di cioccolatini.

Insomma gentili e delicati come ospiti d´altri tempi :)

Perfetti e noi abbiamo fatto grandi ringraziamenti, ma in realtá non amiamo i cioccolatini alcolici.

Che ce volete fa´, so gusti.

Peró viviamo in una terra di grandi risparmiatori e mica potevamo buttarli! Allora abbiamo pensato di recuperare i Mon Cherì (e altra cioccolata che era in letargo nella dispensa) relizzansdo una torta :)

Che poi non l´abbiamo fatta direttamente: quando si tratta di cucina tedesca facciamo sempre un passo indietro e assistiamo come bravi aiutocuochini, ma abbiamo preso appunti.

La torta viene dalla rivisitazione di un pizzino unto su cui c´era scritto Gewürzkuchen, ovvero torta di spezie.

La torta Mon Cherì, il riuso che vince

Ingredienti*

180 g burro

180 g zucchero

1 cucchiaino di cannella

290 g farina (noi mix Hell di Seitz)

1 bustina di backpulver (lievito per dolci)

3 uova

6 cucchiai di latte

100 g cioccolato al latte

124 g ciliegie in vaso (in Italia non le avevamo mai viste, ma forse ora si trovano)

13 mon cherì (ebbè qualcuno lo avevamo mangiato)

La torta Mon Cherì, il riuso che vince

Procedimento

In primis montare il burro e, sempre montando, unire le uova, la farina, il lievito, lo zucchero setacciati e il latte.

Dopo anche il cioccolato che avrete predecentemente sciolto (noi nel micro).

Nb: i Mon Cherì sbriciolateli  mano direttamente nella ciotola del cioccolato fuso.

Infine incorporare le ciliegie con una spatola.

Foderare uno stampo da plumcake di carta forno, versarci il composto e infornare (forno preriscaldato) per 1 ora a 200 gradi.

Se la volete rendere più primaverile potreste eliminare la cannella.

 

Noi non siamo nemmeno riusciti ad azzannarla! Giusto in tempo per scattare la foto all´ultimo triste boccone e d ciò deduciamo che sia stata veramente gustosa.

(Noi l´ultimo boccone non lo abbiamo mangiato per principio, cavolo ci dovevano aspettare! Ma visto l´effetto cavalletta aspettiamo la prossima confezione di cioccolatini per riprovare)

Con questa ricetta partecipiamo anche al#GFFD il 100%glutenfreefriday!

La torta Mon Cherì, il riuso che vince

* "Tutti gli ingredienti per essere consumati tranquillamente dai celiaci devono avere il simbolo della spiga barrata, oppure essere presenti nel prontuario dell'Associazione Italiana Celiachia, o nell'elenco dei prodotti dietoterapici erogabili, o riportare la scritta SENZA GLUTINE sulla confezione."

Commenta il post

Stefania FornoStar 04/20/2015 08:58

Anche io non amo i non cherie, ma me li regalano spesso... Ora so che fine faranno!

labandadeibroccoli 04/20/2015 16:48

diciamolo, solo l´influsso crucco poteva portarci a questa torta :D per niente light, ma ottima per il riciclo :D

Spuntine 04/17/2015 22:44

Ehi ben ritrovate, sempre con fantasticherie...troppo invitante questa torta!! Buon GFFD ragazze a presto ;-)

labandadeibroccoli 04/20/2015 15:00

non riusciamo ad esserci sempre, ma il gffd è sempre nei nostri pensieri :D e nelle panze :D

speedy70 04/17/2015 14:49

Una golosissima visione..... molto invitante, complimenti!!!!!

labandadeibroccoli 04/20/2015 14:59

grazie! facci sapere se la provi :)