Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Bayerischerwald fra natura, benessere e buon cibo (anche glutenfree)

Sono passati ben sei mesi da quando la terronia del Nord ci ha accolto e i giorni sono corsi velocemente fra lavori a casa e studi vari, fra cui il Moloch della lingua!

Ma non si puó vivere di soli sacrifici e ci siamo concessi una fuga nella meravigliosa Bayerischer Wald, la Foresta Bavarese.

Bayerischerwald fra natura, benessere e buon cibo (anche glutenfree)

La Foresta Bavarese é un parco nazionale al confine con la Repubblica Ceca dove é possibile trovare un po´ di tutto: relax, benessere, wanderung (passeggiate) e tante attivitá  per bambini.

Bayerischerwald fra natura, benessere e buon cibo (anche glutenfree)

Noi non la conoscevamo e ci siamo avviati per la nostra fuga di un giorno come degli sprovveduti, anche senza macchina fotografica, sigh. Accontentatevi delle foto del cellullare.

Nonostante tutto qualche piccolo consiglio possiamo darlo anche noi, da prendere assolumente come spunto per andare ad approfondire.

In primis il sito del parco nazionale QUI, ma ha un piccolo problema: e´solo in tedesco, inglese e ceco.

Se preferite un sito in italiano vi consigliamo QUI: bavieraturismo e´perfetto per sapere di tutto e di piu´, soprattutto per chi volesse organizzare una vacanza e´ci sono anche le finestre di navigazione tematiche in base a quello che si vorrebbe fare e vedere, comodissimo.

Bayerischerwald fra natura, benessere e buon cibo (anche glutenfree)

La cosa che ci é piaciuta di piú é che immediatamente ci si rende conto di aver lasciato le cittá alle proprie spalle e di essere in una bolla di quiete.

Bayerischerwald fra natura, benessere e buon cibo (anche glutenfree)

Le wanderung (passeggiate), poi, ci hanno veramente "ricreato": ci sono cosí tante erbe e fiori che sembra di camminare in una tisana mista :)

Certo parecchi problemi li abbiamo avuti nelle salite, ma noi siamo dei pigri atavici, adepti del "divanesimo" ... Abbiamo visto vecchietti e bambini esser piú veloci di noi, senza alcun problema.

Bayerischerwald fra natura, benessere e buon cibo (anche glutenfree)

I piú temerari, invece, si possono dedicare alle arrampicate

Bayerischerwald fra natura, benessere e buon cibo (anche glutenfree)

Se, invece, siete in crisi dástinenza da strade potete fare dei giri per i piccoli borghi.

Uno che va molto di moda qui é Weinfurtner, meglio conosciuto come "Glasdorf", ovvero il paese del vetro.

Una piccola Murano di montagna che vi accoglie con un tripudio di fontane in vetro, negozi e un parco a tema.

Límpressione iniziale é che sia un po´kitch. Lo é, ma é altrettanto vero che visitarlo é comunque molto piacevole.

Bayerischerwald fra natura, benessere e buon cibo (anche glutenfree)

I posti per dormire e mangiare sono infiniti, adeguati a ogni tipo di esigenza e di tasca.

La foresta bavarese é anche piena di Kinder Hotel, ovvero Hotel perfetti per le vacanze in famiglia dove trovare tante acccortezze e tante attivitá per i bambini ... cosí anche i gnitori hanno un po´di tempo libero :)

Tutte le info sui kinderHotel le trovate QUI.

Noi che bambini non ne abbiamo ci siamo orientati sul benessere, panorama, design.

Bayerischerwald fra natura, benessere e buon cibo (anche glutenfree)

Avevamo chiesto dei consigli per non andare proprio a casaccio, nella rosa di posti che ci avevano consigliato abbiamo scelto il Berghotel Mainbrunn.

Il sito ci aveva suto conquistato perché ben fatto, che ci volete fare siamo pur sempre boccoletti di cittá e a queste cose ci facciamo attenzione!

Le foto degli spazi comuni ci avevano rapito: ambienti accoglienti e equilibrati nel loro essere di montagna.

Le camere sono di due tipi e noi, dovendo restare solo una notte, abbiamo scelto una di quelle appena restaurate, tutta di design con vista panoramica.

 

Bayerischerwald fra natura, benessere e buon cibo (anche glutenfree)

I servizi base della Spa sono compresi nel prezzo (piscina scoperta e coperta, sauna umida e fillandese), mentre il centro benessere per farsi trapazzare di massaggi, etc. é naturalmente a pagamento.

La cosa che, peró, ci ha colpito di piú é stata la facilitá con cui si puó mangiare glutenfree.

Avevamo fatto una prenotazione comprensiva di cena per non doverci allontanare e per rilassarci senza pensieri.

Nella finestra che chiedeva di segnalare esigenze particolari abbiamo segnalato che una persona non poteva mangiare glutine.

Mille impegni, corse quotidiane e i nostri problemi linguistici ci hanno fatto dimenticare la nostra prenotazione finché é arrivato il giorno della partenza.

Dobbiamo confessare che temevamo una cena triste, come puó succedere con la mezza pensione, e che dovessimo o non mangiare niente o combattere tutta la cena con l´ansia.

Siamo rimasti piacevolissimente smentiti.

Seduti a tavola abbiamo ricordato che eravamo noi quelli problematici e la cameriera con grande relax e grandi sorrisi ci ha rassicurato dicendo che lo chef era informato, conosceva la problematica e sapeva benissimo cosa farci mangiare.

Ci ha anche detto che non eravamo l´unico tavolo con questa problematica per rassicurarci ancora.

La cena é stata perfetta! Tutto buonissimo e quasi tutti i piatti perfettamente uguali.

Gazpacho (senza pane), insalata di gamberi e seppie con sesamo perfettamente identiche.

Il piatto principale anche, con solo una minima differenza: per noi il pollo con le verdure era accompagnato dalle patate, nel piatto glutinoso da un piccolo fan.

Idem per il dolce, piatto identico a colpo d´occhio: stesse ciliege, stessa marmellata, stessa knell di gelato, ma per noi il cannolo di panna cotta era nudo (senza il biscotto esterno).

Non doversi preoccupare di nulla é stato molto bello! E siamo stati felici anche di poter mangiare gli stessi piatti degli altri, cosa che per chi non puo´mangiare glutine non e´sempre scontata.

Siamo postando poco, ma prenderemo una accellerata ... A prestissimo con nuove entusiasmanti eventi da Roma! Arte e cucina ci aspettano a  #galleriadelsaporecirio 

Incrociate le dita per i broccoletti capitolini e Stay tuned!

Commenta il post